lunedì 15 maggio 2017

Il Programma di GelatiAmo 2017

La 2^ edizione di GelatiAmo a Condove si aprirà sabato 27 maggio alle ore 10:00 e continuerà per tutta la giornata con la produzione del gelato in piazza a cura dei 4 gelatai condovesi dei locali Cremeria TorinoDolci & Caffè, La ColazioneNostus

Quest'anno la Festa del Gelato sarà anticipata da una serata speciale, Aurelio & Stefania Party Duo ci faranno ballare con un loro concerto live in piazza già il venerdì 26 dalle ore 21:00.

Durante il week-end i ragazzi del progetto Essere Giovani a Condove in collaborazione con Susa Onda Radio, farà diretta radio dell’evento.

Sabato sera si potrà cenare a Condove, presso i ristoranti, i bar e le pizzerie che rimarranno aperti per l'occasione e gli stand di slow food & beer presenti e dalle ore 21:00 in piazza super concerto del gruppo Rewind con le cover di Vasco.

Domenica 28 la Festa del Gelato riaprirà dalle ore 10:00 e in concomitanza avranno inizio due eventi molto interessanti:
- il raduno delle auto d'epoca organizzato dagli Amici dei vecchi volanti;
- la manifestazione canina organizzata da Country Shop, (negozio di alimenti e accessori per animali sito a Chiusa San Michele) che si terrà presso il campo sportivo.

La domenica vi sarà la possibilità di pranzare al mercato coperto di piazza I Maggio con il catering a cura della Squadra del Gusto di Borgone.

Nel pomeriggio di domenica animazione e spettacolo itinerante con canzoni Disney con la Compagnia dei Po’ Lentoni per i più piccini.

Durante le due giornate saranno presenti bancarelle e stand gastronomici per le vie del paese e per la gioia dei bambini non mancheranno alcune giostre e la divertente Grisulandia a cura del distaccamento condovese dei vigili del fuoco.

Insomma, gli intrattenimenti e il gelato saranno per tutti i gusti, vi aspettiamo!



venerdì 20 maggio 2016

Il programma della Festa del Gelato

GelatiAmo aprirà al pubblico sabato mattina alle ore 10:00 e continuerà per tutta la giornata fino a sera.

Sabato pomeriggio sarà anche l'occasione per ospitare i ragazzi del progetto Masnà, che durante quest'anno scolastico ha coinvolto moltissimi bambini e ragazzi degli Istituti Comprensivi Statali di Condove e S.Ambrogio.
Gli appuntamenti relativi a questo progetto sono:

  • alle ore 15:00 al campo sportivo, con il Rugby Valle Dora e alla stessa ora in diretta dal Vespa Club con i ragazzi di S.Ambrogio e il laboratorio video;
  • alle 16:00 presso la piastra la dimostrazione del VKS Karate.

Sabato e domenica pomeriggio inoltre ci sarà, in piazza dalle ore 15:00 alle ore 18:00, animazione per bambini (giocomotricità, ginnastica ritmica, gioco dance) offerta dall'associazione Non Solo Sport.

Sabato sera alle ore 21:00 in piazza grande concerto dei RADIOFRECCIA con le cover di Ligabue.

La domenica vi sarà la possibilità di pranzare al mercato coperto di piazza I Maggio con il catering a cura di Unplug.

Durante le due giornate animazione per bambini, giostre, Pompieropoli a cura del distaccamento condovese dei vigili del fuoco, bancarelle e mercatino dell'usato fino alle ore 19:00 di domenica 22 maggio.

mercoledì 18 maggio 2016

Il Gelato: un vero e proprio alimento!

Il gelato artigianale è fatto di ingredienti sani e di primo ordine. Quello a base di latte o di crema all’uovo, per esempio, contiene  proteine di elevato valore biologico, ricche di aminoacidi essenziali. I carboidrati contenuti nel gelato sono il lattosio derivante dal latte, il fruttosio dalla frutta e il saccarosio o zucchero comune. Si tratta di zuccheri di pronto impiego, indispensabili per il metabolismo dei globuli rossi e del tessuto nervoso e nutrienti utili in ogni occasione di movimento.

Scegliendo giusti diversi di gelato si possono trovare diverse vitamine: sono presenti le vitamine A e B2 calcio e fosforo dal latte e dalla panna, oppure vitamina C dalla frutta acquosa, vitamina E ed acidi grassi polinsaturi dalla frutta oleosa, elementi antiossidanti dal cacao e dal caffè. E naturalmente nel gelato c’è anche tanta acqua, la cui quantità oscilla dal 35% fino al 70 %. I gelati alla frutta ne hanno più di quelli alla crema, mentre sorbetti, ghiaccioli e granite ne hanno più di tutti gli altri in assoluto.

Sopratutto potete gustare il vostro gelato senza eccessivi sensi di colpa, poiché per quanto riguarda l’apporto calorico, i gelati alla frutta sono meno calorici di quelli alle creme, ma questo è noto a tutti: circa 160 kal contro 320 di media, fino a quello alla panna con  circa 320. Proprio per questo potete optare per il gelato alla frutta come spuntino, anche se a dieta, utile d’estate per sostituire cibi più grassi, quali merendine farcite, panini farciti, o pizza, mentre il gelato alle creme potrebbe essere consumato qualche volta come pranzo, accompagnato magari da verdura e frutta fresca; oppure potrebbe essere lo spuntino di un bambino che svolga una attività fisica molto intensa.

(Fonte: web)

giovedì 12 maggio 2016

GelatiAmo a Condove 21 e 22 maggio

GelatiAmo si svolgerà sabato 21 e domenica 22 maggio 2016 per il centro di Condove.

Due giorni interamente dedicati alle famiglie: buon gelato, intrattenimenti per i più piccini e sabato sera concerto dei RADIOFRECCIA!

giovedì 17 marzo 2016

La Storia del Gelato artigianale

Intorno al gelato artigianale sono nate moltissime storie, alcune vere e altre di fantasia, che narrano la nascita di quest’alimento così particolare e amato da tutti. Il piacere di gustare un buon gelato è antico di almeno tremila anni e la sua nascita è incerta.

Uno dei primi documenti storici in cui si parla di " gelato" ci giunge da un poeta greco vissuto nel 500 a.C. ad Atene. I greci amavano preparare le loro bevande rinfrescanti con poco limone, miele e molto succo di melograno con neve o ghiaccio.

Se ci spostiamo in Arabia, troviamo che ogni bibita ghiacciata veniva già chiamata "sherbet", da cui la parola italiana sorbetto.

Gli arabi in Sicilia erano soliti mescolare la neve dell'Etna ai succhi di frutta, creando quello che può essere considerato l'antenato del nostro gelato artigianale.

La nascita del gelato a base di latte o alla crema di latte è abbastanza recente. Nasce intorno all’anno 1565, alla corte di Caterina de' Medici, a Firenze, per merito dell’architetto Bernardo Buontalenti, detto Mastro Bernardo delle girandole che realizza un sorbetto quasi gelato utilizzando neve, sale (per una legge fisica quest’ultimo abbassa la temperatura), limoni, zucchero, bianco d’uovo e latte.

Successivamente, nel 1686, l'intraprendente siciliano Francesco Procopio, trasferitosi a Parigi, inaugura il "Café Procope”, tutt'ora esistente, dove crea una nuova ricetta per fare il sorbetto-gelato utilizzando frutta, miele, zucchero e ghiaccio.

Un altro passo importante per la produzione e divulgazione del gelato viene dagli Stati Uniti, dove Nancy Johnson, del New Jersey, nel 1846 mette a punto la prima gelatiera: un mastello pieno di ghiaccio e sale dove Nancy ha inserito un cilindro metallico con l'impasto da gelare che viene girato con una manovella. Due anni dopo William Young si preoccupa di applicare un motore al mastello, consentendo un raffreddamento più uniforme del composto. La vera rivoluzione però la si ha all'inizio del '900 con l'introduzione della sorbettiera a motore.

Altrettanto importante è l'invenzione rivoluzionaria da parte di Fabbri (già produttrice di sciroppi alcolici e non) dei primi prodotti per la preparazione del dolce più amato nel mondo. Si tratta di ingredienti composti per gelato artigianale comprendenti paste di frutta e creme che l'artigiano utilizza nelle sue ricette aggiungendo latte, panna o acqua per realizzare i suoi gelati.

Il gelato è diventato sicuramente uno dei dessert più diffusi e conosciuti al mondo grazie alla sua bontà e alla genuinità degli ingredienti utilizzati. Il gelato artigianale da sempre porta la tradizione alimentare italiana in tutto il mondo. 

(Fabbri)